Call us: {{PHONE}}

gli spazi della routine


  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button

Un bambino ha piccole mani, piccoli piedi
ma non per questo piccole idee...
di B. Alemagna

Gli spazi della routine

Camerini comuni, spazi della routine, deposito accessori,
Accanto alle attività didattiche, strutturate e non, rivestono un'importanza sostanziale i momenti della routine intesi come insieme di azioni che facilitano l'acquisizione e l'interiorizzazione del ritmo giornaliero e della consequenzialità delle situazioni. Gli spazi dedicati a questi gesti quotidiani si trovano all'interno della sezione e sono pensati per favorire la relazione e lo sviluppo di un rapporto di reciprocità che offre rassicurazione al bambino.
Lo spazio di cura
La cura è un tempo privilegiato di scambi relazionali in cui l'educatrice offre al bambino la propria disponibilità affettiva attraverso gesti e parole che comunicano benessere e sicurezza nel rispetto delle distanze che il bambino può voler imporre.
Lo spazio del pranzo
Mangiare insieme è un'azione educativa e didattica in cui i bambini sperimentano l'autonomia, assaggiando e imparando a riconoscere cibi e sapori diversi. Per rispondere alle diverse esigenze dei bambini frequentanti, il momento del pranzo si svolge all'interno della sezione in un'area specifica e riconoscibile dai bambini.
Le stanze della nanna
Sono divise a seconda dell’età e del grado di autonomia nel momento del sonno. Ogni bambino possiede il proprio lettino riconoscibile ed individuabile che consente al bambino di vivere una situazione accogliente e rassicurante necessaria a vivere serenamente questo momento delicato.
La zona accoglienza
L’ingresso è stato pensato quale spazio aperto della relazione e dell'accoglienza del bambino e della sua famiglia e di continuità tra questi e il nido. In esso ogni bambino ha un suo spazio dedicato (appendiabiti e casella contenitore), vi sono due divanetti, la bacheca delle comunicazioni e due mensole, una dedicata alle famiglie (dove gli educatori selezionano materiale interessante per i genitori) e una ai bambini (in cui il quaderno delle attività e la cornice digitale documentano la vita al nido).
Share by: